La mia attrezzatura

 

Fin da quando ero fotoamatore mi sono sempre rivolto alla qualità e professionalità NIKON.

La mia prima macchina fotografica infatti era la D80, con la quale ho imparato le basi e la tecnica della fotografia digitale, facendo esperienza in vari ambiti fra i quali il teatro, i primi ritratti in studio e i primi paesaggi toscani.

In queste esperienze ho messo alla prova le qualità della mia reflex e le sue specifiche tecniche, avventurandomi nel suo menù, ampio ma da un’interfaccia semplice e intuitiva.

Non posso non citare il personale, sempre disponibile e cordiale, che lavora in sede Nital; ad ogni mia domanda è stato, ed è, sempre pronto a rispondermi in modo adeguato ed esaustivo.

Quindi oggi che corredo fotografico possiedi?

Reflex Nikon D810
Reflex Nikon D4s
Reflex Nikon D5
Obiettivo 70­-200mm F2.8
Obiettivo 24-70mm F2.8
Obiettivo 14­-24mm F2.8
Obiettivo 35mm 1.4
Obiettivo 85mm F1.4
Obiettivo Fisheye 10,5mm F2.8
Obiettivo Macro 105mm F.28
Obiettivo 400mm F2.8
1 Flash SB910
1 Flash SB900

Adoro la luce in ogni sua forma e posso dire che la qualità più alta per un fotografo quando si parla di luce si può trovare solo nella Profoto, azienda leader nel settore flash e luci continue.
Provato il primo prodotto 4 anni fa ad oggi non ne posso fare a meno, e ad ogni mio servizio giro sempre con i miei due Kit di B1x e i suoi mille accessori.

 

Cosa troviamo nella tua borsa durante un matrimonio?

Sarei bugiardo a dire che ad ogni matrimonio porto sempre le stesse cose, dipende molto dalla logistica del matrimonio, dalle distanze che devo percorrere e cosa voglio tirar fuori da quel matrimonio.

Sicuramente non può mancare un corpo professionale come la D5 o D4s.
Concentrandomi più sulle emozioni e meno sulle inquadrature ammetto che solitamente monto un solo corpo e preferisco cambiare obiettivo in base al momento. Come obiettivi amo follemente il 35 mm 1.4 e 85mm 1.4 il suo sfocato, la sua definizione sono un qualcosa di magico. Spesso mi accompagna in borsa anche il 105 macro dove lo uso non solo per i dettagli ma come tele!
Adoro sentire il calore delle persone e poter interagire con loro, quindi nella mia borsa per un matrimonio è veramente difficile che troviate obiettivi più lunghi del 105mm.

 

E come mai hai un 400mm ed il 70-200?

Questa è la fotografia che preferisco sotto ogni aspetto!!!

Mi piace stare ad ascoltare il rumore delle foglie degli alberi al fruscio del vento, il cinguettio degli uccelli, osservare ed alimentare così la mia creatività fotografica con i molteplici effetti della natura fin dalle prime ore di luce della mattina; attira la mia attenzione la rugiada che riposa dolce sulle foglie e sull’ erba, gli uccellini che spuntano tra i rami degli alberi spogli e sui posatoi, i casolari solitari avvolti nella nebbia, laghi e cascate con i loro mille colori.

Con me a godere di tutti questi doni che la natura offre vi è la mia fidata D5 con il 70­-200 e il 400mm duplicato 2x in modo da essere pronto ad ogni situazione mi passi davanti agli occhi.

 

 

Infatti come cita uno dei nostri più grandi maestri: “é un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa”
(Henri Cartier­Bresson).

Fare della tua passione il lavoro della tua vita è una delle cose più belle ma anche più difficili.

Comments are closed.